Bruxelles - 20/09/2017
14th EUOAG meeting
European Union Offshore Oil and Gas Authorities Group

Il 20 e 21 settembre 2017, a Bruxelles, si è tenuto il 14° meeting dell’EUOAG (European Union Offshore Oil and Gas Authorities Group), il gruppo delle autorità competenti dell’Unione Europea per la sicurezza delle operazioni di ricerca e coltivazione degli idrocarburi in mare.
Tra i temi all’ordine del giorno il processo di aggiornamento della direttiva offshore, i sistemi informativi on line SyRIO, SPIROS e ViCOS a supporto della reportistica e dello scambio di conoscenze in materia di sicurezza nel settore upstream offshore.
Il JRC, DG ENERGY e i principali paesi attivi nell’EUOAG hanno organizzato un workshop di approfondimento sulle sfide, opzioni e esperienze in merito alle chiusure minerarie e dismissioni minerarie delle piattaforme.
Per approfondimenti: https://euoag.jrc.ec.europa.eu


Firenze - 11/09/2017
A Firenze il meeting ministeriale sulla geotermia
Più di 25 governi mondiali rappresentati. Il ministro dell’Ambiente: “Investire su tecnologie innovative” Amin (IRENA): “Sbloccarne enorme potenziale”. Il viceministro dello Sviluppo Economico: “L’occupazione è la marcia in più della geotermia”.



Oltre 25 governi rappresentati da primi Ministri, vice Presidenti e Ministri, si incontreranno a Firenze lunedì 11 settembre per accelerare la diffusione a livello globale dell’energia geotermica. Il meeting della Global Geothermal Alliance (GGA) rappresenta la più grande Conferenza ministeriale dedicata allo sviluppo di questa fonte energetica.
Maggiori informazioni sull'evento


Roma - 12/09/2017
Global Geothermal Alliance a Larderello
Visita all'impianto geotermico di Larderello dei rappresentanti della Global Geothermal Alliance

A margine della Conferenza “Lavorare insieme per promuovere l’energia geotermica verso un futuro di energia sostenibile” della Global Geothermal Alliance si terrà, in data 12 settembre 2017, una visita all’impianto geotermico di Larderello, prima esperienza al mondo di sfruttamento dell’energia geotermica per la produzione di energia elettrica.
Maggiori informazioni sull'evento


Roma - 13/09/2017
Collaborazione tra Italia e Kenya per le rinnovabili
Al via la collaborazione tra Italia e Kenya per le rinnovabili e l’efficienza energetica. Si riunisce il primo gruppo tecnico di lavoro

Si svolgerà, il 13 settembre 2017 presso il Ministero dello sviluppo economico, un incontro tecnico tra rappresentanti del MISE (DGSAIE e DGS-UNMIG) e una delegazione del Kenya che fa seguito al bilaterale tenutosi nel novembre 2016 fra la Viceministro Teresa Bellanova ed il ministro dell’Energia del Kenya Charles Keter.
La Viceministro, in occasione della sua partecipazione alla Conferenza “Lavorare insieme per promuovere l’energia geotermica verso un futuro di energia sostenibile”, della Global Geothermal Alliance GGA - Firenze 11 e 12 settembre 2017 - ha confermato come le opportunità di collaborazione con i Paesi in via di sviluppo siano molteplici nei settori dell’efficienza energetica e delle rinnovabili, in particolar modo su fotovoltaico e geotermico.
L’incontro, in particolare, è finalizzato alla messa a punto definita di un MOU di cooperazione energetica, mirato a promuovere attività e programmi congiunti in materia di energia rinnovabile - con particolare riguardo alla geotermia - e di efficienza energetica. All’appuntamento saranno presenti anche imprese italiane di settore.
I rappresentanti della DGSAIE e della DGS-UNMIG prenderanno parte alla giornata di lavoro attraverso contributi relativi rispettivamente alla Strategia Energetica Nazionale e all’attività geotermica in Italia.



Altre notizie recenti

Speciale OMC 2017

Dal 29 al 31 marzo si è tenuto al Pala De Andrè di Ravenna l'Offshore Mediterranean Conference 2017.
L’OMC è un Convegno internazionale nel settore E&P nell'ambito del quale sono state tenute conferenze relative a sessioni tecniche, programmi dedicati ai giovani ricercatori e specifici Workshops & Side Events.
La DGS-UNMIG ha partecipato con un proprio stand all’interno dell’area espositiva e ha curato l'organizzazione dei convegni:
1. The Future of the Platforms and Blue Economy - Decommissioning, Multipurpose or Other Uses?
2. Offshore Safety - Instruments for Directive 2013/30 EU Implementation
3. Geothermal Energy - The Current Situation and Future Developments


Altre informazioni sono disponibili nella sezione OMC 2017

Network per la sicurezza offshore

La DGS-UNMIG, in occasione dell’evento "Il network per la sicurezza offshore - Risultati 2016", promosso insieme all’Università Bicocca e che si è svolto a Milano presso la sede dell’Ateneo il giorno 15 dicembre 2016, ha presentato i principali risultati dell’attività svolta con tali partner, tra cui il prototipo di un innovativo sistema di indicatori per la sicurezza upstream. Un sistema progettato per monitorare, attraverso indici numerici semplici, la sicurezza dell’upstream nell'offshore italiano e per migliorare la consapevolezza e la conoscenza anche sui territori della qualità del lavoro svolto.
I rappresentanti di associazioni ambientalistiche, amministrazioni locali, aziende hanno partecipato a una tavola rotonda dedicata agli obiettivi della sicurezza e dello sviluppo sostenibile in relazione alle attività dell’industria upstream sul territorio italiano.

Altre informazioni sono disponibili nella sezione RISULTATI 2016

La nuova struttura

Il recepimento della Direttiva europea sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi ha comportato la riorganizzazione del Ministero dello sviluppo economico con la nascita della nuova Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche - Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e le georisorse. Su questo argomento sono disponibili altre

La nuova Direzione generale per la sicurezza

Il Decreto ministeriale 30 ottobre 2015, ha definito la separazione delle funzioni relative al rilascio dei titoli minerari (permessi di prospezione e di ricerca e concessioni di coltivazione di idrocarburi) ed alla gestione delle relative entrate economiche, dalle attività di gestione tecnica, controllo, vigilanza e sicurezza anche ambientale delle operazioni.
La Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche (DGRME) ha assunto la denominazione di Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG (DGS-UNMIG).
Le funzioni relative al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi, ed alla gestione delle relative entrate economiche, prima di competenza della Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche, sono diventate di competenza della Direzione generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche (DGSAIE), Divisione VII.

La DGSAIE rilascia i titoli minerari

La DGSAIE è l’autorità competente al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi ed alla gestione delle relative entrate economiche.
Nel sito della DGSAIE-Divisione VII è possibile trovare informazioni relative alle istanze per il rilascio di titoli minerari, ed a royalties, canoni ed espropri.

La DGS-UNMIG garantisce la sicurezza

La DGS-UNMIG ha un ruolo centrale nel garantire la sicurezza delle operazioni attraverso verifiche ispettive sugli impianti, analisi tecnica della documentazione e attività di monitoraggi ambientali. Il ruolo ispettivo e di vigilanza è esercitato attraverso le Sezioni UNMIG ed i Laboratori di analisi chimiche e mineralogiche.
Le Sezioni UNMIG esercitano i compiti di vigilanza sull'applicazione delle norme di polizia mineraria.

Una rete diffusa di partner per l’incremento della sicurezza offshore

Per realizzare in pieno la mission della sicurezza, la DGS-UNMIG ha avviato da tempo una serie di Accordi con istituzioni accademiche e scientifiche ed amministrazioni con particolare attenzione all’incremento della sicurezza offshore.

Novità anche per la CIRM

I principi della riorganizzazione si riflettono anche sulle modalità di lavoro della CIRM. La CIRM, Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie, è l'organo tecnico-consultivo che esprime pareri in materia di attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi (CIRM a), sicurezza delle attività (CIRM b) e royalties (CIRM c). Con la riorganizzazione, la DGSAIE si avvale del parere delle sezioni “a” e “c” della CIRM, mentre la DGS-UNMIG si avvale del parere della sezione “b”.

Piattaforma VEGA A, Concessione C.C 6.EO. Le foto sono state gentilmente concesse da Edison Spa.

Pubblicazioni

Ultimi aggiornamenti alle banche dati


Titoli minerari (31 agosto 2017)
Produzione idrocarburi (31 luglio 2017)
Elenco esplosivi (17 marzo 2017)
Pozzi produttivi (31 dicembre 2016)
Centrali (31 dicembre 2016)
Piattaforme marine (30 giugno 2017)
Pozzi di stoccaggio (31 dicembre 2016)
Centrali di stoccaggio (31 dicembre 2016)