Roma - 22/06/2017
Appuntamento semestrale della DGS-UNMIG con i partner del Network per la Sicurezza Offshore
Aggiornamento sui lavori e i nuovi progetti

Si è svolto il 22 e il 23 giugno a Roma l’appuntamento semestrale della DGS-UNMIG con i partner del Network per la Sicurezza Offshore. Gli incontri che hanno visto i partecipanti confrontarsi sull’avanzamento dei progetti avviati al fine di garantire un incremento degli standard di sicurezza relativi alle attività offshore.
I lavori sono stati aperti dall’Ing. Franco Terlizzese con l’auspicio dell’avvio di un dialogo sempre più proficuo tra i partner del Network, avvalendosi del buon andamento dei lavori, che si svolgono in linea con il piano di attività.
La due giorni di attività è stata suddivisa in sessioni di confronto dedicate ai diversi progetti.

Altre informazioni sull'evento


Roma - 20/06/2017
Le attività estrattive e l’ambiente: fabbisogni informativi e nuove disponibilità di dati
Convegno scientifico organizzato dall'Istituto Nazionale di Statistica

Il 20 giugno 2017 alle ore 9.30 si svolge, presso l’Aula Magna dell’Istat in via Cesare Balbo 14 il convegno dal titolo Le attività estrattive e l’ambiente: fabbisogni informativi e nuove disponibilità di dati.
Nel corso dell’evento vengono presentati i risultati della rilevazione Pressione antropica e rischi naturali: le attività estrattive da cave e miniere realizzata per la prima volta dall'Istat in collaborazione con l'Ispra nel 2015-2016. Al fine di costruire un quadro del fenomeno estrattivo nel territorio, si rendono disponibili i dati a livello regionale sui prelievi di minerali per tipologia e sulla diffusione dei siti estrattivi per gli anni 2013 e 2014. Inoltre si presentano alcuni indicatori di misura della “pressione ambientale” generata dalle attività estrattive nelle diverse aree del paese.
Tali risultati, frutto della elaborazione di dati provenienti da fonti amministrative, rispondono alla crescente domanda informativa nazionale ed internazionale sulle estrazioni di sostanze minerali - risorse naturali non rinnovabili - in un'ottica di sostenibilità e nell'ambito di analisi multidimensionali ambientali, economiche e sociali. Il convegno rappresenta un'occasione di discussione e confronto fra ricercatori, istituzioni nazionali e stakeholder sia sui dati diffusi, sia sulle prospettive di integrazione delle informazioni disponibili, per costruire una solida base di conoscenza del fenomeno finalizzata all’indirizzo e alla valutazione delle politiche nazionali e locali.
Nella Sessione II - Valorizzazione delle risorse del sottosuolo e gestione del territorio l'Ing. Silvia Grandi, in rappresentanza della DGS-UNMIG, terrà l'intervento I lavori del “Laboratorio Materie Prime” per una strategia mineraria nazionale
Registrazione video dell'evento: http://streaming.istat.it

Programma dell'evento

Roma - 14/06/2017
Ottimizzazione energetica degli impianti offshore
Studio per l'ottimizzazione energetica degli impianti offshore mediante l’abbinamento con le fonti energetiche rinnovabili

Pubblicato lo Studio per l'Ottimizzazione energetica degli impianti offshore mediante l’abbinamento con le fonti energetiche rinnovabili che la DGS-UNMIG ha affidato alla società Ricerca sul Sistema Energetico RSE S.p.A nell’ambito delle collaborazioni per l'incremento della sicurezza offshore.
L’attività di ricerca si è focalizzata sulla definizione del contesto e degli scenari di integrazione, sull’analisi preliminare degli impatti e dei benefici attesi e, partendo da appositi atlanti relativi alla disponibilità delle risorse rinnovabili (eolica, solare e marina), sono state valutate le disponibilità energetiche da FER per tutte le piattaforme presenti nell’offshore italiano.
I risultati ottenuti sono resi disponibili tramite un GIS appositamente realizzato che, per ciascuna piattaforma, contiene le informazioni anagrafiche, tecniche, geografiche, ambientali e la potenzialità delle FER offshore. Questi risultati sono riassunti in forma schematica e possono essere utili per identificare le possibili combinazioni impiantistiche e, se integrati ad esempio con le dimensioni di ciascuna piattaforma, il suo orientamento, i carichi elettrici e la profondità del fondale marino, possono contribuire a definire il mix energetico ottimale.


Roma - 14/06/2017
Comitato per la sicurezza delle operazioni in mare
Si riunisce il Comitato per la sicurezza offshore

Si è riunito nella giornata del 13 giugno 2017 il Comitato per la sicurezza delle operazioni in mare, istituito col Decreto Legislativo 18 agosto 2015 n. 145 sotto la Presidenza del Professor Ezio Mesini, Presidente della Scuola di Ingegneria e Architettura dell’Università di Bologna. La riunione si è tenuta presso il Ministero dello Sviluppo Economico ed ha visto la partecipazione del Presidente e dei rappresentanti designati del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dei Vigili del Fuoco, delle Capitanerie di Porto e della Marina Militare. Durante l’incontro sono state esaminate proposte per il piano di azione, i piani operativi e le priorità programmatiche, le modifiche da considerarsi non sostanziali ai fini della relazione sui grandi rischi, e la relazione per l’anno 2016 sullo stato della sicurezza delle attività minerarie in mare nel settore degli idrocarburi. Maggiori informazioni sulla struttura, sulle funzioni, sulle strategie e sugli atti relativi al Comitato saranno presto disponibili in una sezione dedicata sul sito web del Ministero dello Sviluppo Economico.


Altre notizie recenti

Speciale OMC 2017

Dal 29 al 31 marzo si è tenuto al Pala De Andrè di Ravenna l'Offshore Mediterranean Conference 2017.
L’OMC è un Convegno internazionale nel settore E&P nell'ambito del quale sono state tenute conferenze relative a sessioni tecniche, programmi dedicati ai giovani ricercatori e specifici Workshops & Side Events.
La DGS-UNMIG ha partecipato con un proprio stand all’interno dell’area espositiva e ha curato l'organizzazione dei convegni:
1. The Future of the Platforms and Blue Economy - Decommissioning, Multipurpose or Other Uses?
2. Offshore Safety - Instruments for Directive 2013/30 EU Implementation
3. Geothermal Energy - The Current Situation and Future Developments


Altre informazioni sono disponibili nella sezione OMC 2017

Network per la sicurezza offshore

La DGS-UNMIG, in occasione dell’evento "Il network per la sicurezza offshore - Risultati 2016", promosso insieme all’Università Bicocca e che si è svolto a Milano presso la sede dell’Ateneo il giorno 15 dicembre 2016, ha presentato i principali risultati dell’attività svolta con tali partner, tra cui il prototipo di un innovativo sistema di indicatori per la sicurezza upstream. Un sistema progettato per monitorare, attraverso indici numerici semplici, la sicurezza dell’upstream nell'offshore italiano e per migliorare la consapevolezza e la conoscenza anche sui territori della qualità del lavoro svolto.
I rappresentanti di associazioni ambientalistiche, amministrazioni locali, aziende hanno partecipato a una tavola rotonda dedicata agli obiettivi della sicurezza e dello sviluppo sostenibile in relazione alle attività dell’industria upstream sul territorio italiano.

Altre informazioni sono disponibili nella sezione RISULTATI 2016

La nuova struttura

Il recepimento della Direttiva europea sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi ha comportato la riorganizzazione del Ministero dello sviluppo economico con la nascita della nuova Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche - Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e le georisorse. Su questo argomento sono disponibili altre

La nuova Direzione generale per la sicurezza

Il Decreto ministeriale 30 ottobre 2015, ha definito la separazione delle funzioni relative al rilascio dei titoli minerari (permessi di prospezione e di ricerca e concessioni di coltivazione di idrocarburi) ed alla gestione delle relative entrate economiche, dalle attività di gestione tecnica, controllo, vigilanza e sicurezza anche ambientale delle operazioni.
La Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche (DGRME) ha assunto la denominazione di Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG (DGS-UNMIG).
Le funzioni relative al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi, ed alla gestione delle relative entrate economiche, prima di competenza della Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche, sono diventate di competenza della Direzione generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche (DGSAIE), Divisione VII.

La DGSAIE rilascia i titoli minerari

La DGSAIE è l’autorità competente al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi ed alla gestione delle relative entrate economiche.
Nel sito della DGSAIE-Divisione VII è possibile trovare informazioni relative alle istanze per il rilascio di titoli minerari, ed a royalties, canoni ed espropri.

La DGS-UNMIG garantisce la sicurezza

La DGS-UNMIG ha un ruolo centrale nel garantire la sicurezza delle operazioni attraverso verifiche ispettive sugli impianti, analisi tecnica della documentazione e attività di monitoraggi ambientali. Il ruolo ispettivo e di vigilanza è esercitato attraverso le Sezioni UNMIG ed i Laboratori di analisi chimiche e mineralogiche.
Le Sezioni UNMIG esercitano i compiti di vigilanza sull'applicazione delle norme di polizia mineraria.

Una rete diffusa di partner per l’incremento della sicurezza offshore

Per realizzare in pieno la mission della sicurezza, la DGS-UNMIG ha avviato da tempo una serie di Accordi con istituzioni accademiche e scientifiche ed amministrazioni con particolare attenzione all’incremento della sicurezza offshore.

Novità anche per la CIRM

I principi della riorganizzazione si riflettono anche sulle modalità di lavoro della CIRM. La CIRM, Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie, è l'organo tecnico-consultivo che esprime pareri in materia di attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi (CIRM a), sicurezza delle attività (CIRM b) e royalties (CIRM c). Con la riorganizzazione, la DGSAIE si avvale del parere delle sezioni “a” e “c” della CIRM, mentre la DGS-UNMIG si avvale del parere della sezione “b”.

Piattaforma VEGA A, Concessione C.C 6.EO. Le foto sono state gentilmente concesse da Edison Spa.

Pubblicazioni

Ultimi aggiornamenti alle banche dati


Titoli minerari (30 giugno 2017)
Produzione idrocarburi (30 aprile 2017)
Elenco esplosivi (17 marzo 2017)
Pozzi produttivi (31 dicembre 2016)
Centrali (31 dicembre 2016)
Piattaforme marine (31 dicembre 2016)
Pozzi di stoccaggio (31 dicembre 2016)
Centrali di stoccaggio (31 dicembre 2016)