Roma - 27/04/2017
Applicazione dell’accordo quadro per i monitoraggi in Val D’Agri
Kick off meeting

Si è tenuto in data 27 aprile 2017, presso il Ministero Sviluppo Economico, l’incontro per l’applicazione dell’accordo quadro per i monitoraggi in Val D’Agri, siglato nel mese di Gennaio 2017 dalla Direzione generale la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche (DGS-UNMIG), dalla Regione Basilicata, dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) come struttura preposta al monitoraggio (SPM) e dalla Società ENI per accettazione.
Con l'obiettivo di dare avvio concreto ai lavori, l’incontro organizzato dalla DGS-UNMIG e dalla Regione Basilicata è stato finalizzato allo scambio di informazioni tecniche e di dati sulla concessione da parte di ENI alle suddette Amministrazioni e a INGV.
Nello specifico l'incontro si è svolto attraverso un confronto riguardo temi legati alle caratteristiche generali del giacimento, all’inquadramento geologico strutturale, all’analisi sismologica e alle reti di monitoraggio sismico, al modello di giacimento e alle analisi geomeccaniche.
Sono stati anche affrontati i temi amministrativi e gestionali legati all’attuazione dell’accordo nei prossimi mesi.

 Programma dell'incontro


Vienna - 23/04/2017
European Geosciences Union General Assembly 2017
I partner DGS-UNMIG del network per la sicurezza offshore all'EGU General Assembly

Nell’ambito dell’European Geosciences Union General Assembly 2017, in corso a Vienna (Austria) dal 23 al 28 aprile 2017, AMRA Scarl ed RSE Spa, enti di ricerca partners del “Network per la sicurezza offshore”, in collaborazione con la DGS-UNMIG, presenteranno in formato poster due lavori, rispettivamente denominati The ARGO Project: assessing NA-TECH risks on off-shore oil platforms e Numerical 3D modelling of oil dispersion in the sea due to different accident scenarios nell’ambito della sessione ERE 2.3 – Petroleum exploration and production and their impact on the environment.
L’EGU General Assembly rappresenta un momento di incontro di respiro internazionale tra scienziati provenienti da tutto il mondo impegnati nelle varie discipline delle scienze della terra, planetarie e dello spazio.
Poster - The ARGO Project: assessing NA-TECH risks on off-shore oil platforms
Abstract - The ARGO Project: assessing NA-TECH risks on off-shore oil platforms
Poster - Numerical 3D modelling of oil dispersion in the sea due to different accident scenarios
Abstract - Numerical 3D modelling of oil dispersion in the sea due to different accident scenarios


Roma - 3/04/2017
In vigore il nuovo Disciplinare tipo
Disciplinare tipo per il rilascio e l'esercizio dei titoli minerari per la prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi

Sulla Gazzetta Ufficiale Serie generale n. 78 del 3 aprile 2017 è stato pubblicato il Decreto ministeriale 7 dicembre 2016 - «Disciplinare tipo per il rilascio e l'esercizio dei titoli minerari per la prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi in terraferma, nel mare territoriale e nella piattaforma continentale». Il Decreto sostituisce il precedente disciplinare tipo approvato con Decreto ministeriale 25 marzo 2015.
Con Decreto direttoriale di successiva emanazione saranno disposte le procedure operative di attuazione e le modalità di svolgimento delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi e dei relativi controlli. Nelle more dell'emanazione del nuovo decreto direttoriale, si applica il Decreto direttoriale 15 luglio 2015 «Procedure operative di attuazione del decreto ministeriale 25 marzo 2015 e modalità di svolgimento delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi e dei relativi controlli».

 Decreto Ministeriale 7 dicembre 2016




  DGS-UNMIG databook 2017
English version

Network per la sicurezza offshore
Sintesi attività svolte:
Rassegna stampa
DGS-UNMIG a OMC 2017

Video
Ravenna - 29/03/2017
La DGS-UNMIG a OMC 2017
DGS-UNMIG è stata presente all’edizione 2017 dell’OMC di Ravenna con uno stand nella Hall 7

Presso lo stand sono state esposte attraverso video, immagini e modelli le evidenze concrete dell’impegno per la massima sicurezza messo in atto dalla Direzione generale insieme ai partner del network per l'incremento della sicurezza offshore.
È stato possibile ad esempio conoscere le avanzate attrezzature subacquee utilizzate dalla Marina Militare per il monitoraggio in mare, il prototipo di un drone progettato dal Politecnico di Torino per il controllo dello stato marino, il modello della motovedetta d’altura CP328 messa a disposizione della Capitaneria di Porto di Ravenna per la vigilanza e il controllo a tutela e salvaguardia dell’ambiente marino.
Inoltre i partner del Network per l'incremento della sicurezza offshore hanno reso disponibili presso lo stand una sintesi delle attività svolte nel corso dell'anno 2016, mentre la DGS-UNMIG ha presentato il DGS-UNMIG databook 2017 contenente una presentazione sintetica ed efficace dei dati, aggiornati al 31 dicembre 2016, relativi al settore dell'Upstrem petrolifero.




Ravenna - 29/03/2017
The Future of the Platforms and Blue Economy
Decommissioning, Multipurpose or Other Uses?



La Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG, nell'ambito dell'OMC 2017 - Offshore Mediterranean Conference & Exhibition, ha organizzato il convegno The Future of the Platforms and Blue Economy: Decommissioning, Multipurpose or Other Uses?.
L'evento si è tenuto al Pala DeAndrè di Ravenna, Arena (Hall 4) mercoledì 29 marzo 2017 alle ore 14.
Per la DGS UNMIG sono intervenuti il Direttore generale Ing. Franco Terlizzese e la Dirigente della Divisione VI Ing. Silvia Grandi. Hanno moderato il Prof. Fabio Fava dell'Università di Bologna Alma Mater Studiorum, esperto della strategia europea per una Blue Growth e l’Ing. Silvia Grandi.
 Programma dell'evento

Prospettive positive per il decommissioning nel contesto della “Bluegrowth Strategy”
Le testimonianze dall’evento dedicato al decommissioning organizzato dalla DGS UNMIG all’OMC 2017
COMUNICATO STAMPA

CHALLENGES AND OPPORTUNITIES: DIALOGUE BETWEEN THE PARTIES
Presentazioni dei relatori che hanno preso parte alla sessione Technological Frontier Experiences

Ravenna - 30/03/2017
Offshore Safety
Instruments for Directive 2013/30 EU Implementation



La Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG, nell'ambito dell'OMC 2017 - Offshore Mediterranean Conference & Exhibition, ha organizzato il convegno Offshore Safety: Instruments for Directive 2013/30 EU Implementation.
L'evento si è tenuto al Pala DeAndrè di Ravenna, Tech Talk Zone 1 (Hall 4) giovedì 30 marzo 2017 alle ore 13:30.
Per la DGS-UNMIG sono intervenuti l’Ingegnere Capo della Sezione UNMIG di Napoli Arnaldo Vioto, il Comandante delle Capitanerie di Porto Monica Mazzarese e l’Ingegnere Capo della Sezione UNMIG di Bologna Giancarlo Giacchetta.Ha moderato l’Ing. Roberto Cianella dello staff del Direttore generale.
 Programma dell'evento

Si completa l’attuazione in Italia della Direttiva Offshore
Diviene operativo il Comitato per la sicurezza delle operazioni in mare
COMUNICATO STAMPA

INTRODUCTION
REGULATORY PROCEDURES
THE OFFSHORE DIRECTIVE ADOPTION: THE NEWS
CONCLUSIONS

Ravenna - 31/03/2017
Geothermal Energy
The Current Situation and Future Developments



La Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG, nell'ambito dell'OMC 2017 - Offshore Mediterranean Conference & Exhibition, ha organizato il convegno Geothermal Energy: The Current Situation and Future Developments.
L'evento si è tenuto al Pala DeAndrè di Ravenna, Arena (Hall 4) venerdì 31 marzo 2017 alle ore 9.
Per la DGS-UNMIG sono intervenuti il Direttore generale Franco Terlizzese, l’Ingegnere Capo della Sezione UNMIG di Roma Marcello Saralli, la Dott.ssa Nunzia Bernardo e il Dott. Fabio Moia.
 Programma dell'evento

La geotermia: prospettive di sviluppo innovative in Italia e in europa
In occasione di OMC-2017 la DGS-UNMIG ha presentato lo stato dell’arte e gli orizzonti di sviluppo della geotermia
COMUNICATO STAMPA

OPENING SPEECH
THE CURRENT SITUATION IN ITALY AND IN EUROPE
INNOVATIVE TECNOLOGIES
EXPERIMENTAL PLANTS
CONLUSIONS

Ravenna - 31/03/2017
OMC 2017 - Verso un’economia a basso contenuto di carbonio
Le prospettive della Low Carbony Economy



Le prospettive della Low Carbony Economy e il contributo che l’innovazione tecnologica può portare alla rapida decarbonizzazione dell’economia sono state al centro della panel session in programma il giorno 31 marzo nel corso di OMC 2017. Aziende e imprenditori nel settore energetico si sono confrontati per individuare e discutere sul contributo che possono portare per affrontare le sfide di un'economia a basse emissioni e per sviluppare soluzioni tecnologiche che assicurino un utilizzo più verde dell’energia.
Per la DGS-UNMIG è intervenuta Silvia Grandi, che ha presentato il rinnovato impegno del Ministero dello sviluppo economico nel supportare gli sforzi di decarbonizzazione dell’economia anche con la partecipazione dell’Italia a importanti organismi internazionale quali il G7 Ambiente ed Energia di cui ha in questo semestre la Presidenza.
 Comunicato stampa OMC-2017

Notizie recenti

Collaborazioni e accordi per l'incremento della sicurezza offshore


Il network per la sicurezza offshore - Risultati 2016.

La DGS-UNMIG, in occasione dell’evento "Il network per la sicurezza offshore - Risultati 2016", promosso insieme all’Università Bicocca e che si è svolto a Milano presso la sede dell’Ateneo il giorno 15 dicembre 2016, ha presentato i principali risultati dell’attività svolta con tali partner, tra cui il prototipo di un innovativo sistema di indicatori per la sicurezza upstream. Un sistema progettato per monitorare, attraverso indici numerici semplici, la sicurezza dell’upstream nell'offshore italiano e per migliorare la consapevolezza e la conoscenza anche sui territori della qualità del lavoro svolto.
I rappresentanti di associazioni ambientalistiche, amministrazioni locali, aziende hanno partecipato a una tavola rotonda dedicata agli obiettivi della sicurezza e dello sviluppo sostenibile in relazione alle attività dell’industria upstream sul territorio italiano.

Altre informazioni sono disponibili nella sezione RISULTATI 2016

La nuova struttura

Il recepimento della Direttiva europea sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi ha comportato la riorganizzazione del Ministero dello sviluppo economico con la nascita della nuova Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche - Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e le georisorse. Su questo argomento sono disponibili altre

La nuova Direzione generale per la sicurezza

Il Decreto ministeriale 30 ottobre 2015, ha definito la separazione delle funzioni relative al rilascio dei titoli minerari (permessi di prospezione e di ricerca e concessioni di coltivazione di idrocarburi) ed alla gestione delle relative entrate economiche, dalle attività di gestione tecnica, controllo, vigilanza e sicurezza anche ambientale delle operazioni.
La Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche (DGRME) ha assunto la denominazione di Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG (DGS-UNMIG).
Le funzioni relative al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi, ed alla gestione delle relative entrate economiche, prima di competenza della Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche, sono diventate di competenza della Direzione generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche (DGSAIE), Divisione VII.

La DGSAIE rilascia i titoli minerari

La DGSAIE è l’autorità competente al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi ed alla gestione delle relative entrate economiche.
Nel sito della DGSAIE-Divisione VII è possibile trovare informazioni relative alle istanze per il rilascio di titoli minerari, ed a royalties, canoni ed espropri.

La DGS-UNMIG garantisce la sicurezza

La DGS-UNMIG ha un ruolo centrale nel garantire la sicurezza delle operazioni attraverso verifiche ispettive sugli impianti, analisi tecnica della documentazione e attività di monitoraggi ambientali. Il ruolo ispettivo e di vigilanza è esercitato attraverso le Sezioni UNMIG ed i Laboratori di analisi chimiche e mineralogiche.
Le Sezioni UNMIG esercitano i compiti di vigilanza sull'applicazione delle norme di polizia mineraria.

Una rete diffusa di partner per l’incremento della sicurezza offshore

Per realizzare in pieno la mission della sicurezza, la DGS-UNMIG ha avviato da tempo una serie di Accordi con istituzioni accademiche e scientifiche ed amministrazioni con particolare attenzione all’incremento della sicurezza offshore.

Novità anche per la CIRM

I principi della riorganizzazione si riflettono anche sulle modalità di lavoro della CIRM. La CIRM, Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie, è l'organo tecnico-consultivo che esprime pareri in materia di attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi (CIRM a), sicurezza delle attività (CIRM b) e royalties (CIRM c). Con la riorganizzazione, la DGSAIE si avvale del parere delle sezioni “a” e “c” della CIRM, mentre la DGS-UNMIG si avvale del parere della sezione “b”.

Piattaforma VEGA A, Concessione C.C 6.EO. Le foto sono state gentilmente concesse da Edison Spa.

Pubblicazioni

Ultimi aggiornamenti alle banche dati


Titoli minerari (31 marzo 2017)
Produzione idrocarburi (28 febbraio 2017)
Elenco esplosivi (17 marzo 2017)
Pozzi produttivi (31 dicembre 2016)
Centrali (31 dicembre 2016)
Piattaforme marine (31 dicembre 2016)
Pozzi di stoccaggio (31 dicembre 2016)
Centrali di stoccaggio (31 dicembre 2016)