Roma - 20/06/2017
Le attività estrattive e l’ambiente: fabbisogni informativi e nuove disponibilità di dati
Convegno scientifico organizzato dall'Istituto Nazionale di Statistica
Torna alla pagina precedente

Il 20 giugno 2017 alle ore 9.30 si svolge, presso l’Aula Magna dell’Istat in via Cesare Balbo 14 il convegno dal titolo Le attività estrattive e l’ambiente: fabbisogni informativi e nuove disponibilità di dati.
Nel corso dell’evento vengono presentati i risultati della rilevazione Pressione antropica e rischi naturali: le attività estrattive da cave e miniere realizzata per la prima volta dall'Istat in collaborazione con l'Ispra nel 2015-2016. Al fine di costruire un quadro del fenomeno estrattivo nel territorio, si rendono disponibili i dati a livello regionale sui prelievi di minerali per tipologia e sulla diffusione dei siti estrattivi per gli anni 2013 e 2014. Inoltre si presentano alcuni indicatori di misura della “pressione ambientale” generata dalle attività estrattive nelle diverse aree del paese.
Tali risultati, frutto della elaborazione di dati provenienti da fonti amministrative, rispondono alla crescente domanda informativa nazionale ed internazionale sulle estrazioni di sostanze minerali - risorse naturali non rinnovabili - in un'ottica di sostenibilità e nell'ambito di analisi multidimensionali ambientali, economiche e sociali. Il convegno rappresenta un'occasione di discussione e confronto fra ricercatori, istituzioni nazionali e stakeholder sia sui dati diffusi, sia sulle prospettive di integrazione delle informazioni disponibili, per costruire una solida base di conoscenza del fenomeno finalizzata all’indirizzo e alla valutazione delle politiche nazionali e locali.
Nella Sessione II - Valorizzazione delle risorse del sottosuolo e gestione del territorio l'Ing. Silvia Grandi, in rappresentanza della DGS-UNMIG, terrà l'intervento I lavori del “Laboratorio Materie Prime” per una strategia mineraria nazionale
Registrazione video dell'evento: http://streaming.istat.it

Programma dell'evento