Roma - 26/10/2017
Forum "Il futuro delle piattaforme"
Le esperienze, le prospettive e le linee guida per il decommissionig delle piattaforme offshore.
Torna alla pagina precedente

Il 26 ottobre 2017, presso la Sala del Parlamentino del Ministero dello sviluppo economico, si è tenuto il quarto incontro del Forum “Il futuro delle piattaforme”, organizzato dalla Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche (DGS-UNMIG) in collaborazione con il Prof. Fabio Fava, Rappresentante italiano presso la Commissione Europea nell'ambito della "BLUEMED initiative", al fine di analizzare le prospettive del decommissioning delle piattaforme offshore e di condividere con gli stakeholders intervenuti esperienze e specificità del settore.
Rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, autorità locali, ricercatori scientifici, esperti italiani ed europei, associazioni ambientaliste, associazioni sindacali e industria, si sono riuniti per confrontarsi sulle migliori soluzioni per l’implementazione di piani di decommissioning a vantaggio dell’innovazione, dell’occupazione, dell’economia circolare e dello sviluppo economico dei territori interessati.
L’incontro è stato moderato dal Prof. Fabio Fava e dall’Ing. Silvia Grandi - Ministero dello Sviluppo Economico.
Nella prima parte del convegno si sono susseguiti gli interventi di Barbara Zanuttigh dell’Università di Bologna, che ha presentato i risultati e gli sviluppi della ricerca scientifica in Europa rispetto alle piattaforme multifunzione e alla conversione delle piattaforme Oil&Gas; e di Andrea Barbanti del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, che ha condiviso un aggiornamento sul progetto europeo Bluemed, iniziativa che mira a supportare la cosiddetta Blue economy, prendendo in considerazione tutte le attività umane in ambiente marino, sia per la ricerca di risorse, sia per la creazione di infrastrutture, che per la conservazione del patrimonio naturale.
La DGS UNMIG è National Pivot per il tema policy.
Successivamente, una panoramica europea sulle sfide e le opportunità delle piattaforme nel Nord Europa e nel Mediterraneo è stata realizzata grazie alla condivisione di singole esperienze nazionali, con il contributo di Eric Kreft (EBN - Energie Beheer Nederland) referente per i Paesi Bassi, David Dobrinic (CHA - Croatian Hydrocarbon Agency) referente per la Croazia e Yannis Bassias (HHRM – Hellenic Hydrocarbons Resources Management) referente per la Grecia.
Il Presidente del Settore idrocarburi e geotermia di Assomineraria Pietro Cavanna ha invece portato la testimonianza italiana sullo stato dell’arte delle esperienze di decommissioning sul territorio nazionale.
Infine, Walter Da Riz per il Ministero dello sviluppo economico ha affrontato il tema del decommissioning dal punto di vista economico, presentando un’analisi dei costi e del flusso di lavoro relativi alla rimozione, alla manutenzione e al riutilizzo delle piattaforme offshore.
L’incontro si è concluso con la presentazione, a cura dell’Ing. Marcello Strada - Coordinatore del Gruppo di lavoro sul decommissioning istituito all’interno del CIRM (Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie), della versione preliminare delle linee guida nazionali per la dismissione mineraria delle piattaforme per la coltivazione di idrocarburi in mare e delle infrastrutture connesse, al fine di assicurare la qualità e la completezza della valutazione dei relativi impatti ambientali, introdotte dal Decreto Legislativo 104/2017. Questa è configurata come una prima fase di consultazione con gli stakeholders sul concept del documento finalizzata a raccogliere spunti, osservazioni e commenti utili alla migliore definizione normativa.

Programma dell'evento