Comunicato Ministeriale 18 giugno 2013
Bonus Idrocarburi.
Determinazione del termine per la presentazione di reclami correlati all’accreditamento del bonus idrocarburi di 140,25 euro.
Torna alla pagina precedente
  Questo documento in formato pdf

DIPARTIMENTO PER L’ENERGIA
DIREZIONE GENERALE PER LE RISORSE MINERARIE ED ENERGETICHE

Dalla data successiva al 7 febbraio 2013 sono stati inoltrati a questa Direzione Generale circa 6.500 segnalazioni, sia nella forma di comunicazioni trasmesse per posta all’indirizzo della Direzione, sia tramite posta elettronica alla casella:
bonus.idrocarburi@mise.gov.it .

Nella gran parte dei casi le segnalazioni sono riferite al mancato accredito del bonus di 140,25 euro in carte elettroniche rilasciate ad Utenti che avevano prodotto regolare domanda agli Uffici Postali in occasione del primo bonus di 100,70 euro.

Tale condizione si è determinata prevalentemente, per gli Utenti per i quali è stata riscontrata una mancanza di conformità dei dati anagrafici registrati da Poste Italiane con quelli presenti presso la Motorizzazione Civile nell’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida.

Tali Utenti avrebbero dovuto recarsi agli Uffici Postali nei periodi indicati lo scorso anno, come riportato nel prospetto informativo inviato unitamente alla carta (punto 3), per ripresentare la richiesta per il riconoscimento del beneficio II erogazione anno di riferimento 2012 (bonus di 140,25 euro).

Questa Amministrazione, nell’ambito del criterio generale indicato dalla norma (ex art. 45 L. 99/09) di promuovere la più ampia diffusione dell’iniziativa, ha ritenuto che, relativamente ai reclami pervenuti, gli utenti in regola con i requisiti richiesti potranno fruire comunque del bonus idrocarburi e vedersi riconoscere l’accreditamento del relativo importo della II erogazione in parola, prima di procedere all’iniziativa per la terza erogazione.

Sulla base delle segnalazioni pervenute, si è proceduto pertanto a formare un elenco di posizioni, raccogliendo i dati necessari ad identificare tali Utenti (alla data del presente comunicato circa 1500) interagendo allo stesso tempo con la Direzione Generale competente per la Motorizzazione Civile del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, per effettuare i controlli finalizzati ad accertare che i medesimi reclami siano stati proposti da Utenti in regola con i requisiti richiesti alla data del 31 dicembre 2011, condizione necessaria per il riconoscimento del bonus di 140,25 euro.

Tutto ciò premesso, in relazione anche alla necessità di definire i tempi per l’attuale gestione dei reclami, si comunica che:
gli Utenti che hanno riscontrato nella carta elettronica di cui sono titolari il mancato accredito inerente il bonus idrocarburi di 140,25 euro, entro e non oltre la data del 30 settembre 2013, potranno verificare la loro posizione tramite la pagina internet:

http://unmig.mise.gov.it/unmig/bonus/verifica

Contemporaneamente all’attivazione del servizio internet di verifica la ricettività della casella di posta elettronica
bonus.idrocarburi@mise.gov.it sarà interrotta per consentire all’Amministrazione di formare tramite i sistemi automatizzati associati alle pagine internet, l’elenco degli aventi diritto all’accredito del bonus di 140,25 euro, che non è stato corrisposto entro il 7 febbraio 2013 per problemi inerenti discordanze anagrafiche.

Roma, 18 giugno 2013

Il Direttore generale: TERLIZZESE