Comunicato Ministeriale del 22 ottobre 2010
Pareri su realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili
Modalità di presentazione di richieste di non interferenza con attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi.
Torna alla pagina precedente
       Questo documento in formato pdf

COMUNICATO RELATIVO ALL'EMISSIONE DI PARERI AFFERENTI LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI
PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI E DI LINEE ELETTRICHE

A parziale modifica ed integrazione del Comunicato Ministeriale 22 aprile 2010 relativo alle richieste di parere per la costruzione di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (eolico, fotovoltaico, biomasse. ecc.), inoltrate nell' ambito del procedimento unico di cui all'art. 12 del D. Lgs. n. 387 del 29 dicembre 2003, e di linee elettriche.
Si precisa che l'ambito di competenza di quest'Ufficio è circoscritto alla verifica della interferenza dei suddetti impianti con titoli minerari per ricerca o coltivazione di idrocarburi e relative attività, ai sensi del disposto ex art. 120 del "Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici" n. 1775 dell' 11 dicembre 1933.
Tenuto conto che quest'Ufficio continua a ricevere numerose richieste di nulla osta, fermo restando il termine massimo di evasione non superiore a 60 giorni, al fine di uniformare, semplificare e ridurre i tempi dell'iter per il rilascio di detto parere, coerentemente con le vigenti norme in materia di dematerializzazione del procedimento amministrativo, è stata implementata una procedura che consente ai soggetti richiedenti di compilare un modello di richiesta sul sito: http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/rinnovabili/rinnovabili.asp.
I richiedenti sono tenuti a trasmettere a questo Ufficio, UNICAMENTE il modello di richiesta generato automaticamente al termine della procedura, senza allegare altra documentazione in quanto tutte le informazioni necessarie all'espletamento della pratica sono contenute nel modello stesso. La spedizione del modello potrà essere effettuata sia in formato elettronico mediante l'utilizzo della posta elettronica certificata, da recapitare alla casella PEC di questa Divisione I ene.rme.div1@pec.sviluppoeconomico.gov.it (previa apposizione della firma digitale per richieste formulate direttamente dalle Società), sia tramite posta ordinaria all'indirizzo prestampato sul modello di richiesta, previa apposizione di timbro e firma.
La richiesta sarà VALIDATA da questo Ufficio solo al momento della ricezione della copia elettronica o cartacea del documento generato on-line. Sarà cura dello scrivente Ufficio effettuare una verifica sulla interferenza del progetto con le aree interessate da titoli minerari, procedendo direttamente al rilascio del nulla osta o prevedendo l'interessamento ove necessario delle Sezioni UNMIG di Bologna, Roma e Napoli, in relazione all'ambito giurisdizionale di competenza, qualora il progetto ricadesse nell'ambito di un titolo minerario vigente, per le verifiche di dettaglio e il rilascio del prescritto parere.
Dal 1 novembre 2010 saranno accettate esclusivamente richieste di nulla osta effettuate con la suddetta procedura.
Si evidenzia che per gli impianti integrati in una struttura esistente già connessa con la rete elettrica (ad esempio un impianto fotovoltaico da ubicare sul tetto di un fabbricato esistente già allacciato elettricamente) non è richiesto il nulla osta.
Si segnala infine che nell'ambito territoriale della Regione Sicilia, l'attività di ricerca e coltivazione degli idrocarburi ricade sotto il controllo dell'Ufficio Regionale per gli Idrocarburi e la Geotermia (URIG), pertanto, nel caso in cui il progetto ricadesse in tale ambito, le richieste non dovranno essere inviate a quest'Ufficio ma direttamente al sopracitato URIG.

Roma 22 ottobre 2010

IL DIRETTORE DELL’UNMIG
(Ing. Antonio Martini)