Comunicato Ministeriale 23 ottobre 2012
Bonus Idrocarburi - Sospensione temporanea della seconda erogazione, anno di riferimento 2012
Ripresa delle attività a seguito sentenza Consiglio di Stato 16 ottobre 2012
Torna alla pagina precedente
  Questo documento in formato pdf

DIREZIONE GENERALE PER LE RISORSE MINERARIE ED ENERGETICHE

La sentenza del TAR Lazio Sez. II N. 4172/2012 REG.PROV.COLL.– N. 2788/2011 REG.RIC., accogliendo le motivazioni della Regione Veneto ha annullato i provvedimenti impugnati (il Decreto Interministeriale 12 novembre 2010) nei limiti indicati in motivazione;

A seguito della richiesta di sospensiva e ricorso per l'annullamento della sentenza sopra detta al Consiglio di Stato inoltrata tramite Avvocatura dello Stato, in data 16/10/2012 lo stesso Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha accolto l’istanza cautelare (Ricorso numero: 6865/2012) e, per l’effetto, ha sospeso l’esecutività della sentenza del TAR Lazio sopra detta, in quanto:
a) ha ritenuto che “le questioni evocate dall’appello necessitano di attento approfondimento nella sede del merito, e che nelle more di ciò appare prevalente l’esigenza di evitare i gravi inconvenienti organizzativi e finanziari che discenderebbero dall’esecuzione della sentenza impugnata, con l’interruzione delle attività in corso per la distribuzione ed erogazione dei benefici di cui al Fondo per cui è causa;”;
b) ha rilevato che “alcun serio pregiudizio subisce la Regione ricorrente in primo grado dal differimento dell’esecuzione del decisum giurisdizionale, in quanto nell’ipotesi di esito favorevole del giudizio potranno essere adottate le necessarie misure di conguaglio rispetto alle altre Regioni che hanno già fruito dei benefici;”.

Pertanto si conviene che il Ministero dello Sviluppo Economico può proseguire i lavori con la fase di erogazione degli importi previsti dal D.I. 30/12/2011.
Per l’erogazione dell’importo unitario sulla carta “bonus idrocarburi” per gli utenti della Basilicata per la seconda erogazione – anno di riferimento 2012, lo stesso di concerto con Poste Italiane procederà in tempi brevi, a definire una nuova tempistica per l’accredito dell’importo che verrà resa nota attraverso il sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico - Direzione Generale per le risorse minerarie ed energetiche e sul sito di Poste Italiane nella sezione dedicata.
Roma, 23 ottobre 2012

Il Direttore generale: TERLIZZESE