Sismica riconoscitiva
Rilevamento sismico riconoscitivo progressivamente realizzato dall'AGIP, quale operatore per conto dello stato, in accordo con la Legge 21 luglio 1967, n. 613, all'atto dell'apertura delle varie zone del sottofondo marino all'esplorazione petrolifera.
Tali Zone sono contraddistinte da una lettera maiuscola, dalla A alla G.

Zone marine
  1. Zona A (34)
  2. Zona B (40)
  3. Zona C (102)
  4. Zona D (61)
  5. Zona E (97)
  6. Zona F (122)
  7. Zona G (156)
╚ possibile eseguire il download delle linee sismiche in formato pdf. I files hanno una dimensione media di circa 2 Mb. L'intero archivio Ŕ costituito da 2.229 files per un totale di 4,19 Gb di dati.

Le linee sismiche riconoscitive della Zona A non sono ancora state scansionate. Saranno pubblicate appena disponibili. Attualmente Ŕ possibile, come per tutti i documenti, visionarne la copia cartacea presso la Biblioteca di area scientifico tecnologica (BAST) dell'UniversitÓ Roma Tre.


  Quadri d'insieme
  1. Zona A - Parte 1 (954 Kb)
  2. Zona A - Parte 2 (1520 Kb)
  3. Zona B - Parte 1 (241 Kb)
  4. Zona B - Parte 2 (229 Kb)
  5. Zona C - Lampedusa (60 Kb)
  6. Zona C - Parte 1 (177 Kb)
  7. Zona C - Parte 2 (138 Kb)
  8. Zona C - Parte 3 (132 Kb)
  9. Zona C - Parte 4 (236 Kb)
  10. Zona C - Parte 5 (126 Kb)
  11. Zona C - Parte 6 (374 Kb)
  12. Zona C - Parte 7 (590 Kb)
  13. Zona C - Parte 8 (718 Kb)
  14. Zona C - Parte 9 (220 Kb)
  15. Zona C - Parte 10 (192 Kb)
  16. Zona D - Parte 1 (240 Kb)
  17. Zona D - Parte 2 (169 Kb)
  18. Zona E - Nord (247 Kb)
  19. Zona E - Sardegna 1 (57 Kb)
  20. Zona E - Sardegna 2 (73 Kb)
  21. Zona E - Sardegna 3 (49 Kb)
  22. Zona E - Sud (292 Kb)
  23. Zona F - Parte 1 (230 Kb)
  24. Zona F - Parte 2 (252 Kb)
  25. Zona F - Parte 3 (199 Kb)
  26. Zona G - Parte 1 (90 Kb)
  27. Zona G - Parte 2 (118 Kb)
  28. Zona G - Parte 3 (122 Kb)
  29. Zona G - Parte 4 (123 Kb)
  30. Zona G - Parte 5 (53 Kb)
  31. Zona G - Parte 6 (73 Kb)
  32. Zona G - Parte 7 (75 Kb)
Nota:
I files immagine delle linee sismiche sono in formato raster, la loro visualizzazione richiede il download completo del file pdf, con tempi di attesa che a volte possono essere lunghi.